Piume di struzzo – The birdcage

A South Beach in Florida il ménage di Albert con Armand Goldman è perfetto: omosessuali entrambi, i due convivono da un ventennio; vanno d’accordo e gestiscono un frequentatissimo locale per travestiti (il Birdcage), dove Albert, nel ruolo di Starina, si esibisce con successo. Però ha un figlio e guai si profilano all’orizzonte il giorno in cui il giovane, innamoratosi di Barbara, la figlia del rigido senatore Keely, manifesta la volontà di convolare a nozze. La madre naturale di Val esiste, ma da Armand è separata da venti anni, per cui il giovane considera come “mamma” il compagno di papà.
REGIA: Mike Nichols
SCENEGGIATURA: Elaine May
ATTORI: Robin Williams, Gene Hackman, Nathan Lane, Dianne Wiest, Dan Futterman, Hank Azaria, Christine Baranski, Calista Flockhart, Tom McGowan

 

Un regista navigato più una sceneggiatrice esperta in commedie sentimentali e quello che poteva essere un semplice remake (Il Vizietto (La cages aux folles) diretto nel 1978 da Edouard Molinaro con Ugo Tognazzi e Michel Serrault) diventa invece una piacevole commedia sulla diversità, non solo sessuale ma anche quella pubblica, una serie di maschere che sia i Goldman sia i Keely conoscono bene.

La scena è contesa tra Williams e Lane che riescono in alcuni casi in modo esilerante a far notare come i problemi di coppia siano comuni a tutte le coppie e non solo a quelle etero e come spesso una coppia navigata viva di complicità ma anche di nevrosi che riescono a superare solamente stando insieme, Hackman e la Wiest sono perfetti (quasi camei ma preziosi) nel ruolo della classica coppia repubblicana, un occhio attento noterà che i vestiti della signora Keely sono copie esatte dei vestiti delle varie first lady repubblicane ma anche che il sig.Keely ha sulla scrivania una foto di  lui e di Nixon e fà il segno della vittoria come Nixon, arrampicato su una scala assediato da fotografi.Unico sfogo i dolci dato che da moralista non può sfogarsi altrimenti.

Le scene memorabili sono tante ma in particolare (effetto risata garantito 24 ore dopo la visione) la camminata alla John Wayne di Lane, lo shock di Hackman nel sapere che il suo amico senatore è stato trovato morto accanto a una prostituta minorenne (e cosa ben più grave) negra! E infine il finale che non dirò ma solo quello merita tutto il film.

Insomma è l’ideale per una serata spensierata e divertente con attori di grosso calibro e una regia e sceneggiatura che funziona benissimo e se volete seguire la strada del cinefilo il giorno dopo (o anche la stessa sera…) vi andrete a riguardare Il Vizietto (dato che c’è Tognazzi merita in ogni caso).

Giudizio 7/10

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...