Paradiso Amaro

Paradiso amaro vede protagonista Matt King, un marito e padre da sempre indifferente e distante dalla famiglia. Ma quando la moglie rimane vittima di un incidente in barca nel mare di Waikiki è costretto a riavvicinarsi alle due figlie: e quindi a riconsiderare il suo passato e valutare un nuovo futuro. Mentre i loro rapporti si ricompatteranno, Matt è anche alle prese con la difficile decisione legata alla vendita di un terreno di famiglia, richiesto dalle elite delle Hawaii ma anche da un gruppo di missionari.
GENERE: Commedia, Drammatico
REGIA: Alexander Payne
SCENEGGIATURA: Alexander Payne, Nat Faxon, Jim Rash
ATTORI:  George Clooney, Judy Greer, Shailene Woodley, Matthew Lillard, Beau Bridges, Robert Forster, Rob Huebel, Patricia Hastie, Michael Ontkean, Mary Birdsong, Milt Kogan, Amara Miller, Nick Krause

 

Ammetto di essere spesso molto riluttante sulle nuove produzioni con grandi nomi : troppi interessi troppi soldi e poca trama, ma non è questo il caso.,anche se la distribuzione italiana ha donato un orrido titolo a questo film. Il titolo originale è “The descendants” (i discendenti) e su questo gira tutta la storia, ovvero su legami che si creano, che si spezzano, che si riscoprono e che cambiano. In un luogo da “sogno” come cita il protagonista all’inizio del film, si vive una quotidianità normale con un senso di attesa pesante, un susseguirsi di scoperte familiari che tra una risata e una lacrima ci portano a una conclusione cosi banale eppure cosi dimenticata, che le proprie radici e la propria famiglia sono spesso, l’unica costante che rimane nella vita. Clooney è bravo , c’è poco da dire, ha una presenza e un modo di fare che gli permette di passare dal dramma al quasi comico in modo disinvolto e sempre credibili, sin dalle prime scene si nota questo contrapporsi di battute o situazioni divertenti con quel sottofondo drammatico della storia e persino la scena sull’ alzheimer riesce a essere cosi spontanea da risultare genuinamente divertente. Ottime musiche “etniche” e una bella fotografia, anche per i non-fan di Clooney del tempo ben speso.

Giudizio: 8/10

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...