Un mostro a Parigi

6a00d8341c684553ef014e8ac08d79970d-400wi

GENERE: Animazione, Fantasy, Avventura

REGIA: Eric ‘Bibo’ Bergeron

SCENEGGIATURA: Eric ‘Bibo’ Bergeron, Stéphane Kazandjian

ATTORI: 

Arisa, Raf, Enrico Brignano, Maurizio Mattioli, Enzo Decaro, Simona Borioni

PRODUZIONE: Bibo Films, Europa Corp., Walking The Dog
DISTRIBUZIONE: Sunshine Pictures
PAESE: Francia 2011
DURATA: 82 Min

Parigi, 1910. Raoul ed Emile, nel compiere una consegna in un giardino botanico che è anche laboratorio per esperimenti, involontariamente mescolano due composti, uno per ingigantire e l’altro per vellutare le corde vocali, bagnando una pulce. Diventata immensa la bestia fugge per tutta la città creando lo scompiglio e mobilitando le forze dell’ordine guidate da un bieco prefetto. Nascostosi nel retro di un Club la bestia incontra Lucille la quale rimane conquistata dalla nobiltà d’animo espressa dal suo canto e usando un travestimento la prende a suonare e cantare nel suo spettacolo.
Lucille, Raoul, Emile e la creatura ribattezza Francoeur (cuore onesto) dovranno però sfuggire alle indagini del prefetto e ai suoi tentativi di trovare il mostro che terrorizza la città e così spostare l’attenzione pubblica dalle proprie malefatte.

vlcsnap2012112221h29m01

Produzione francese per un film che ricorda i classici Disney non disdegnando citazioni famose prima fra tutte quella al Fantasma dell’Opera in stile anni 70, l’idea è di per se molto originale.  Inizia come la classica storia del timido che non riesce a rivelare il proprio amore, ma poi avviene la svolta “sci-fi” che porta appunto alla creazione del “mostro” che si rivela essere dotato di voce straordinaria. In realtà il film nella prima metà risulta abbastanza lento ma subito dopo la comparsa della pulce, tutto diventa frenetico e molto divertente.

un-mostro-a-parigi-immagine-dal-film-14

Non è sicuramente un titolo innovativo o qualcosa di mai visto, ma alla fine risulta godibile sopratutto sarà divertente per i bambini, proponendo tutti gli elementi classici del genere, belle musiche.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...