Dead Snow

dead_snow_by_roosterteethfan-d416fh8

Un film di Tommy Wirkola.

Con Charlotte Frogner, Ørjan Gamst, Stig Frode Henriksen, Vegar Hoel, Jeppe Laursen.

Titolo originale Død Snø

Norvegia: 2009

In Norvegia, un gruppo di ragazzi e ragazze si ritrova in una casetta solitaria immersa nel bianco della neve, tra i boschi. La casetta appartiene alla loro amica Sara, che dovrebbe unirsi a loro per quella che si prospetta come una spensierata vacanza a base di sesso e divertimento. Non vedendola arrivare, il fidanzato Vegard – che si trova con gli altri nella casetta – abbandona il comodo rifugio e si mette alla sua ricerca con una motoslitta. Purtroppo, però, i giovani hanno scelto il luogo sbagliato per la vacanza: proprio lì, infatti, verso la fine della Seconda Guerra Mondiale, un gruppo di feroci soldati nazisti è morto tra i ghiacci. Morto, sì. Ma in realtà ancora vivo sotto la forma di zombie assetati di sangue.

dead_snow_7

Iniziare questa recensione è come trovarsi davanti a un buffet pieno di roba che ti piace, stai li e non sai cosa assaggiare per primo. Alle volte ci si ritrova di fronte a prodotti che sono cosi fuori dagli schemi classici che parlarne senza banalizzarli è difficile ma io ci provo.

Vi ricordate il folle e strepitoso “Iron Sky” ?

Ecco il nazista al cinema attira, che sia storico, spaziale o zombie, smuove l’attenzione, in questo caso abbiamo il modello nazi zombie da corsa, non lo zombie alla Romero, ma uno zombie con un fisico atletico stile Resident Evil e con capacità di cognizione niente male, d’altronde cosa puoi aspettarti da un tedesco?

deadsnow

Detto questo immaginate un film goliardico, fracassone tipo “La Casa” di Raimi , aggiungete situazioni tra il gore più profondo e l’ironia grottesca, con tanto di omaggio (e motosega) proprio a Raimi e vi trovate di fronte a un film che è una ventata di aria fresca nel genere horror. Il contrasto neve e sangue è fortissimo a questo si aggiungono degli effetti speciali vecchio stile, che tanto amava Romero, con budella, cervelli e sangue a fiumi, battute assurde e nazisti zombie (con pessime divise), aggiungici del rock/metal norvegese e un ritmo visivo veloce ma frizzante ed ecco che 90 minuti di film passano in un secondo.

2009_dead_snow_005

Insomma va visto , potreste amarlo o potreste odiarlo , proprio come Iron Sky , ma di sicuro non si potrà accusarlo di essere banale o poco divertente, se tutti i film fossero come questo o come Zombieland finalmente si potrebbe parlare di rinascita del genere horror zombie.

Ultima nota: il film non ha trovato distribuzione italiana ma sulla rete è presente doppiato e cosa più incredibile si trova anche su youtube con sottotitoli in italiano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...