The impossible

49069

Maria, Henry e i loro tre figli cominciano le vacanze invernali in Thailandia, per trascorrere alcuni giorni in un paradiso tropicale. Ma la mattina del 26 dicembre, mentre la famiglia si rilassa in piscina dopo una notte trascorsa a festeggiare il Natale, un terrificante boato si solleva dal centro della terra e un’enorme parete di acqua nera si scaglia contro l’hotel. E’ uno tsunami, che travolge edifici e persone, distruggendo tutto ciò che incontra e mietendo migliaia di vittime…
GENERE: Drammatico
REGIA: Juan Antonio Bayona
SCENEGGIATURA: Sergio G. Sánchez
ATTORI:
Ewan McGregor, Naomi Watts, Geraldine Chaplin, Marta Etura, Tom Holland

Tratto da una storia vera The impossible riporta in vita il filone catastrofico che tanto andava negli anni 70, con l’aggiunta della verità e del buonismo odierno, in realtà a guardar bene tutto si incentra sul senso di famiglia durante una tragedia e di come spesso ci si perda e ci si ritrovai in modo del tutto casuale.

Su questo il regista gioca molto con diversi espedienti narrativi fino ad arrivare a lieto fine (scontato).

the-impossible1

Il senso di un film di questo tipo potrebbe essere superficialmente legato alla storia di questa famiglia, che seppur drammatica è una piccola parte della tragedia che nel 2004 colpi la Thailandia, forse il film andrebbe visto con altro occhio e in modo più critico. Se pensiamo che in quelle zone la povertà era (ed è ) elevatissima , salvo questi resort dove i ricchi americani e europei andavano a soggiornare, ci si inizia a rendere conto di chi siano state le vere vittime, tenendo presente anche l’elevata popolazione giovanile presente, le considerazioni si fanno ancora più amare. In base a quanto detto prima forse la parte più emozionante del film non è  l’azione dello tsunami ne il coraggio della madre o degli figlio,ma il fatto che quelle popolazioni si siano messi ad aiutare chiunque avesse bisogno e rischiassero la vita per portarli negli ospedali, una solidarietà che andrebbe rivalutata anche da popoli più ricchi.

NAOMI WATTS and TOM HOLLAND star in THE IMPOSSIBLE

Tornando all’aspetto più cinematografico, il film offre una trasposizione del disastro credibile e ben realizzata, lento in alcuni punti e a volte ingenuo ma sicuramente agli amanti della famiglia (o dell’idea della famiglia) sarà un opera molto amata, gli attori (compresa la Watts) fanno il loro ma risultano insipidi e non saranno quattro gorgoglii e due smorfie a trasmettere la sofferenza di una madre che ha smarrito i suoi figli, altrettanto poco credibile il figlio che si improvvisa duro sin dai primi minuti dopo lo tsunami, insomma la noia si taglia con il coltello ma riuscendo ad arrivare alla fine del film ci si sente dei sopravvissuti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...