Strada sbarrata – Dead End

dead_end_1937

In una strada dei quartieri bassi di New York, i palazzi dei ricchi soppiantano a poco a poco i tuguri della povera gente; ma un gruppo di ragazzi di bassa estrazione sociale trascorre ancora nella strada, in giochi non sempre innocenti, le proprie giornate. Qui hanno passato gli anni dell’infanzia due uomini, che ora vi ritornano: “Faccia d’angelo”, famoso gangster, sul cui capo pende una grossa taglia, e Dave, un giovane architetto senza lavoro, che cerca di elevarsi e intanto si adatta a fare piccoli lavori.
GENERE: Drammatico
REGIA:William Wyler
SCENEGGIATURA: Lillian Hellman
ATTORI:
Sylvia Sidney, Joel McCrea, Humphrey Bogart, Wendy Barrie, Claire Trevor, Allen Jenkins, Marjorie Main,Billy Halop, Huntz Hall, Bobby Jordan, Leo Gorcey, Gabriel Dell, Bernard Punsly, Charles Peck, Minor Watson, James Burke, Ward Bond, Elisabeth Risdon, Esther Dale, George Humbert

Anno 1937 : Bogart prima maniera , duro,cattivo,cinico; Faccia d’angelo torna nel suo quartiere per incontrare le uniche due donne della sua vita, sua madre e la sua fidanzata; la madre quasi non l’ho riconosce ma appena capisce che è lui lo prende a sberle e lo ripudia, la fidanzata è ridotta a uno spettro che si aggira per le strade per racimolare denaro e Faccia d’angelo rimane inorridito da quello che vede.

vi0whhCF67LfTWrnhjbU1fWGV38

A questo degrado si aggiunge la povertà degli abitanti del quartiere, ragazzi che crescono in mezzo alla fame e alla violenza , lo stesso modo di cresce di Faccia d’angelo, tutto questo viene presentato nella prima metà del film, si respira un aria pesante quasi soffocante, senza speranze, non si vede il cielo solo l’acqua torbida del porto e case dismesse. Nella seconda parte del film, come un destino implacabile, Faccia d’angelo e i ragazzi seguono la loro strada fino a  l’evolversi dei fatti sempre più violenti il tragico (ed è davvero forse uno dei finali più forti fin qui visti) finale che conclude questa spirale oscura non vuole del tutto cedere del tutto alla durezza della storia e lascia un barlume di speranza.

BogartDeadEnd

Un pugno allo stomaco che mantiene inalterata la sua forza a distanza di 76 anni, rivedremo quei ragazzini senza speranza un anno dopo in “Gli angeli dalla la faccia sporca

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...