Atto di forza

1

 

2084. L’operaio Doug Quaid, si rivolge alla Recall, agenzia specializzata in “turismo mentale”, per una vacanza su Marte. Scoprirà di essere già stato su Marte, come agente segreto al servizio del dittatore locale. Decide allora di tornare sul pianeta per dare una mano ai ribelli a combattere contro il tiranno.
USCITA CINEMA: 1990
GENERE: Azione, Thriller
REGIA: Paul Verhoeven
SCENEGGIATURA: Ronald Shusett, Dan O’Bannon
ATTORI:
Arnold Schwarzenegger, Rachel Ticotin, Sharon Stone, Ronny Cox, Michael Ironside, Mel Johnson Jr., Ray Baker, Marshall Bell, Roy Brocksmith, Michael Champion

2

“Ricordiamo per voi” cosi si intitolava il racconto di P.K.Dick che è stato fonte di ispirazione per Total Recall, il film è uno dei più grandi successi degli anni ’90 e tutt’ora uno dei cult della fantascienza moderna, è interessante notare come per tante produzioni di successo ci siano voluti quasi 12 anni per trovare un produttore disposto a finanziarlo e si valutavano a tanti attori ma non a Schwarzenegger . Invece alla fine il film si fece e Arnold riusci a tutti i costi ad avere quel ruolo, di fatto il film gira attorno alla sua presenza scenica, Schwarzy non aveva fatto l’actor studio quindi non ci si può aspettare una recitazione profonda e teatrale, ma grazie alla sua presenza scenica riusciva a catturare l’attenzione, questo però strideva col protagonista Douglas Quaid che doveva essere una persona molto normale e quasi grigia e invisibile, quindi il film venne adattato e Quaid diventò un lavoratore edile, ma a quanto pare Marte esercitava su di lui un fascino profondo e decise di recarsi alla “Recall”.

4

Non vado oltre con la trama perché il film è conosciuto, vediamo invece il film da un punto di vista più tecnico la prima cosa da  dire riguarda il makeup che è a livelli altissimi tanto da vincere un Oscar. Dietro quegli splendidi effetti speciali c’era Rob Bottin , un genio assoluto degli effetti speciali e del make up, che è riuscito a creare dei mutanti credibili e realistici , senza il suo contributo si sarebbe perso quel senso esotico e alieno che il film doveva avere. Se dal punto di vista degli effetti speciali abbiamo un genio, dal punto di vista della regia abbiamo un sognatore infatti Verhoeven pur non essendo un regista di fantascienza (anche se al suo attivo c’è RoboCop), ha affrontato tutto con estrema crudezza, senza necessariamente cadere in cliché tipici del genere, tant’è che venne accusato di eccessiva violenza e immagini troppo crude ma riusci a imprimere un realismo cosi profondo che era essenziale per contrastare la voluta ambiguità della storia; va sempre ricordato che fino alla fine non sappiamo cosa sia reale e cosa sia fittizio.

5

E infine parliamo degli attori, Schwarzenegger veniva da diversi successi negli anni ’80 e quindi era una vera e propria icona, Sharon Stone ancora non famosa grazie a Basic Instinct ma egualmente sensuale, una sconosciuta Rachel Ticotin che avrà il suo più importante ruolo, Ronny Cox caratterista famoso nei ruoli da cattivo ricco e l’inossidabile Michael Ironside altro caratterista che purtroppo non è riuscito ad avere il successo che meritava.

3

Insomma una squadra di tutto rispetto per un film tutt’ora spettacolare e con scene memorabili, è stato fatto un remake ma è meglio dimenticarlo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...