Dracula 3D

DRACULA-3D-cover-locandina-2

 

TRANSILVANIA, 1893. La vista di una fotografia esposta a casa di Lucy, che ritrae Mina e Jonathan Harker, sposi felici nel giorno delle nozze, è la molla che fa scattare la furiosa bramosia del Conte Dracula, che rivede in Mina la reincarnazione della sua amata, Dolingen De Gratz, morta più di 400 anni prima. Con l’ausilio delle sue adepte Lucy e Tania, il Conte Dracula riesce a condurre Jonathan Harker e sua moglie nel proprio castello, con la promessa di un lavoro. Ma le reali intenzioni del Conte appaiono subito evidenti: ricongiungersi con il suo eterno amore Dolingen/Mina, eliminando qualsiasi ostacolo glielo impedisca. Inizia così un vorticoso intreccio di violenza, inganno e passione, che sconvolge gli equilibri del piccolo villaggio di Passo Borgo. Solo il sopraggiungere di Abraham Van Helsing, conoscitore del vampirismo e “vecchia conoscenza” del Conte, riporterà la normalità nella vita del villaggio… ma non prima di una spettacolare ed emozionante sfida finale che vedrà contrapporsi i limiti dell’umanità e la dannazione eterna.
GENERE: Horror
REGIA:Dario Argento
SCENEGGIATURA: Dario Argento, Antonio Tentori, Stefano Piani, Enrique Cerezo
ATTORI:
Thomas Kretschmann, Asia Argento, Marta Gastini, Rutger Hauer, Unax Ugalde, Miriam Giovanelli,Giovanni Franzoni, Maria Cristina Heller, Augusto Zucchi, Giuseppe Lo Console, Francesco Rossini,Christian Burruano

Ne avevo letto e sentito parlare da tante persone, sempre allo stesso modo cioè male. Alla fine ho deciso di vederlo per capire se effettivamente la situazione era cosi brutta.

Era peggio.

Il film l’ho visto in due giorni perché superata la mezz’ora di visione mi addormentavo, siamo di fronte a qualcosa di orribile, di vacuo , di idiota. Ho preso degli appunti durante la visione perché non volevo tralasciare niente, eccoli:

vlcsnap00002qd

L’inizio del film ricorda il celebre “Fracchia contro Dracula”  con effetti computerizzati a limite del ridicolo sembrano fatti per SuperQuark negli anni di magra del canone Rai, dopo appena 5 minuti prima scena di nudo con tette in evidenza, a quanto pare il cinema italiano ricorda ancora la regola delle 3 docce dettate negli anni 70. Durante un intervista un anziano Lino Banfi parlò proprio di questa regola, quando ci si rendeva conto che il film non aveva una vera storia e tutto si teneva in piedi con degli sketch comici, per mantenere viva l’attenzione del pubblico e per attirarlo al cinema, ci si metteva una bella scena di nudo,di solito una doccia con tanto di guardone (come non ricordare il mitico Alvaro Vitali che sospirava…) e si ripeteva la dose per almeno altre 2 volte, cosi si era sicuri che fino ai titoli di coda la gente rimaneva.

senza-titolo-2-417669_0x410

Andiamo avanti, finalmente arriva la grande attrice, Asia Argento, invecchiata e doppiata male, ma sarà stata doppiata poi?  Cioè la voce è la sua ma sembrava fuori sincrono o distaccata dal video, ma sarà la voce distaccata o lei distaccata dal ruolo di attrice?

Arrivati a mezz’ora di proiezione altre tette.  Qualcosa sfugge a metà del primo tempo, l’incontro tra il conte e Lucy avviene senza l’invito del conte ad entrare nella casa…ma i vampiri non dovevano essere invitati? Che mi sia assopito durante l’invito? Po’ esse…

dracula-3d-asia-argento-foto-dal-film-1_mid

Superata la meta del film finalmente si cambiano tette e si spoglia Asia Argento e finalmente  l’omaggio a Edwige Fenech (che però aveva ben altro fisico) con una bella scena della doccia!!!  Ho trovato finalmente un lato positivo del film: mi ha riportato alla mia adolescenza. Ma non finisce qui tra la visione di un prete che sembra uscito da uno spaghetti western e Lucy-vampira (Asia Argento) che col passare degli anni assomiglia sempre di più a Tina Pica, il film prosegue con stampo macchiettistico e approssimativo rendendo più pauroso anche il già citato Fracchia contro Dracula.  Ed ecco che arriva Rutger Hauer ombra di se stesso come attore e assoluto clone di quello che era stato in ben altri film, il nostro Van Helsing si scontra con la temibile Lucy (che esprime in una delle più epocali espressioni che il cinema italiano ricordi) e si prodiga in un attacco simil kung fu anni 70 con una scena di lotta paragonabile al celeberrimo e mitico (ma sul serio) Esorciccio.

Asia_Argento_Dracula3D

 

Superato egregiamento lo scontro, Van Helsing vestito da pecoraro si avvia per affrontare il conte (interpretato da Thomas Kretschmann unico vero attore in questa farsa), che ne frattempo si rivela a Mina con una musica di sottofondo che stile Frankenstein Jr . Quando finalmente Van Helsing incontra Dracula lo scontro che (non) avviene si conclude in modo assurdo come il resto del film solo per lasciare un finale aperto e che Dio ci aiuti se Dario Argento riesce a recuperare altri soldi!

151942

Ma vediamo un altro aspetto del film, ovvero il lato tecnico, i costumi ricordano gli sceneggiati mediaset. E’ incredibile come i costumi e i trucchi risultino poco accurati, roba da film amatoriale con tanto di parrucche in bella mostra, non si vedeva una roba cosi dai tempi degli sketch di Benny Hill. Gli effetti speciali ricordano i videogiochi di circa 15 anni fa, punta di diamante degli effetti speciali è l’attacco della mantide gigante (???????) al padre di Lucy.

mantidemantide_dracula3d_1890ba3d212ac729406bd2905d55375b

Finalmente i titoli di coda e non rimane che l’ultima considerazione: il film più brutto di Dario argento, il film più brutto su Dracula, il film più brutto del 2012 e mi auguro che almeno 2 su 3 di questi primati non si ripetano mai più.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...