Warm Bodies (2013)

warmbodies-onesht21

 

R è un ragazzo in piena crisi esistenziale: è uno zombie. Non ha ricordi né identità, non gli batte più il cuore e non sente il sapore dei cibi, ma nutre molti sogni. La sua capacità di comunicare col mondo è ridotta a poche, stentate sillabe, ma dentro di lui sopravvive un intero universo di emozioni. Un giorno, mentre ne divora il cervello, R assaggia i ricordi di un ragazzo. Di lì a poco, per lui cambierà ogni cosa; intreccia una relazione con la ragazza della sua vittima, Julie, e sarà per lui un’esplosione di colori nel paesaggio grigio e monotono che lo circonda. Perché l’amore per lei lo trasformerà in un uomo (e in un morto) diverso, più combattivo e consapevole. Di qui avranno inizio una guerra feroce contro i suoi compagni d’un tempo e una rinascita dalle conseguenze inimmaginabili.
GENERE: Drammatico, Horror, Sentimentale
REGIA:Jonathan Levine
SCENEGGIATURA: Jonathan Levine
ATTORI:
Nicholas Hoult, Teresa Palmer, John Malkovich, Dave Franco, Analeigh Tipton, Rob Corddry, Cory Hardrict

Non amo le contaminazioni nel genere horror, cosa più volte ribadita, quando ho letto le anticipazioni di questo film ero fortemente scettico e anche leggendo le recensioni , compresi gli accostamenti a Twilight mi spingevano a tenermi lontano dalla visione del film. Poi la curiosità ha avuto il sopravvento e anche se con molta cautela ho visto il film e ammetto che mi ero sbagliato.

warm-bodies-k

Rimane un piccolo film non sarà un pietra di paragone per altre produzioni,ma quanto meno si è evitato quel polverone ridicolo di Twilight. Il film molto onestamente fa dell’ironia il suo punto di forza, piuttosto che buttarla in romanticismo adolescenziale preferisce sin da subito far leva disagi zombeschi del personaggio, che pur essendo zombie si rende conto di come sia paradossale la sua vita , questo viene perfettamente rappresentato nei primi 20 minuti forse la parte più godibile del film.

WARM BODIES

Non ci sono effetti speciali degni di nota, sia come CGI sia come makeup, giusto qualche effetto visivo carino purtroppo davvero brutti gli zombi “definitivi” che ricordano i videogiochi di qualche anno fa. Tirando le somme è il classico film leggero che può unire le coppie che vanno al cinema per motivi diversi, si ride , ci si diverte c’è qualche scena horror ma alla fine nulla di che. Persino gli amanti del pistolotto morale saranno accontentati con l’assioma “solo chi perde la propria umanità è veramente diverso” .

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...