Emperor (2013)

Emperor-film-2013

 

Tommy Lee Jones interpreta il ruolo di un iconico personaggio della storia del XX secolo come il generale Douglas MacArthur, uno dei protagonisti della II Guerra Mondiale e della capitolazione del Giappone. Emperor, infatti, è un dramma storico incentrato sulla figura dell’allora imperatore nipponico Hirohito (lo stesso ritratto da Sokurov ne Il sole), e sul dibattito avvenuto dopo l’occupazione del paese del Sol Levante sul fatto se dovesse o meno essere processato per crimini di guerra. 
GENERE: Drammatico, Storico
REGIA: Peter Webber
SCENEGGIATURA: Vera Blasi, David Klass
ATTORI:
Tommy Lee Jones, Matthew Fox, Kaori Momoi

Arrivano delle stagioni cinematografiche davvero frizzanti e questo è fondamentale per mantenere viva una passione come quella del cinefilo. Tra i titoli che meritano una visione (e anche più di una) c’è sicuramente Emperor, che nasce come la trasposizione storica di quello che fu l’incontro tra l’imperatore del Giappone Hirohito con il generale MacArthur (Lee Jones) ,ma dietro questa storia in realtà viene raccontata una storia d’amore.

Emp-04309.cr2

Infatti MacArthur affida a un generale il compito di scoprire se l’imperatore aveva avuto un ruolo attivo nel causare la guerra e quindi se andava giudicato come criminale di guerra. Il generale in questione interpretato da Fox (Lost) ha un certo feeling con il Giappone e i giapponesi , infatti molti anni prima si era innamorato di una giapponese che aveva seguito in Giappone e poi persa di vista allo scoppiare della guerra. Quindi il film si muove su due storie parallele , quella storica e quella sentimentale e alla fine le due storie tendono a incrociarsi mostrando la differenza di culture eppure la comune consapevolezza della follia della guerra.

EMPEROR-superJumbo

Il film non mette in mostra grandi scenari o grandi immagini di guerra, è un film più intimista , silenzioso niente muscoli da mostrare. Siamo a metà strada tra una storia d’amore tormentata e quasi un legal-movie storico, l’aspetto militare è quasi da contorno per raccontare la storia. Davvero ben fatto ed equilibrato, Lee Jones per tutto il film sembra assente, pochi dialoghi, poche scene, l’occhio del regista si concentra tutto su Fox e sulla sua doppia ricerca, però alla fine c’è la scena madre di Lee Jones, ed è monumentale, lo sguardo che fa all’imperatore e la scena finale dell’incontro è qualcosa di emozionante.

Questo film è stato realizzato in modo cosi raffinato e delicato che si rimane stupiti dal fatto che si parli di un fatto storico post bellico. Consigliato da vedere e conservare come pietra di paragone per il film di “guerra” impegnati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...