The lone ranger (2013)

The-Lone-Ranger

The Lone Ranger è un film d’avventura intriso di azione e humour, in cui il famoso eroe mascherato torna a rivivere attraverso nuovi occhi. Il guerriero indiano Tonto (Johnny Depp) racconta la storia di John Reid (Armie Hammer), uomo di legge che divenne leggenda, trascinando il pubblico in un’avventura fatta di imprese epiche e rocambolesche, vissute dai due eroi impegnati nella lotta all’avidità e alla corruzione.

  • GENERE: Azione, Western, Avventura
  • REGIA: Gore Verbinski
  • SCENEGGIATURA: Justin Haythe
  • ATTORI: Johnny Depp, Armie Hammer, Helena Bonham Carter, Ruth Wilson, William Fichtner, Tom Wilkinson, Barry Pepper, James Badge Dale, James Frain, Leon Rippy,

Ed eccoci ad un nuovo capitolo dei Pirati dei Caraibi , finalmente si riprende il mare con la Perla Nera! O forse no?

Niente mare, niente navi, niente pirati… un tipo vestito da cowboy col uno strano cappello bianco?

Però c’è Deep che fa il pirata o si muove come in quei film e fa le stesse battute?

E allora?

Aspetta aspetta insieme a Deep c’è Helena Bonham Carter!!

Allora sarà un film di Tim Burton, chissà cosa si sarà inventato lo scapigliato Tim questa volta per far lavorare sua moglie e il suo attore-feticcio!!

THE LONE RANGER

Però questo film è troppo luminoso e dura oltre due ore… ma vuoi vedere che è qualcos’altro?

The lone ranger… ma non era quel tipo che insieme a un indiano che si chiamava Tonto (!!!)  combatteva i cattivi con quella marcetta allegra?

Si è proprio lui! L’impavido cowboy alquanto tonto, con il suo fido aiutante/amico indiano Tonto (!!!) , non credevo che un soggetto del genere potesse essere portato nei cinema, anche perché in pochi ricordano il cavaliere solitario e ancor meno conosciuto fuori dagli Stati Uniti eppure , un cast di un certo peso e una produzione sicuramente non economica, per un prodotto la cui vendibilità era relativa.

E infatti non ha avuto quell’enorme successo sperato, pur avendo dei punti a suo favore, aldilà delle imbarazzanti similitudini, va riconosciuto il fatto che il film è divertente e si prende molto poco sul serio eppure riesce a coinvolgere l’attenzione e quasi quasi ci si esalta appena parte la marcetta.

Difficile dire a chi è destinato un film cosi, sicuramente pensavano a un pubblico sia di bambini che di adulti, ma forse gli unici che potrebbero davvero apprezzarlo sono quelle persone che negli anni 50 erano ragazzini e si vestivano da cavaliere solitario.

Vedetelo giusto per farvi due risate ma non scordatevi le scorte di cibo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...