Escape Plan – Fuga dall’inferno (2013)

1

Ray Breslin ha scritto un libro sulle carceri di massima sicurezza. Lui è il migliore in questo campo perché dimostra la fallibilità di una prigione facendosi rinchiudere in incognito per poi evadere dopo qualche giorno. La CIA richiede il suo talento per verificare l’inespugnabilità di un nuovo centro di detenzione che fa parte di un programma top secret. Breslin accetta, ma qualcuno lo incastra e lui si ritrova incarcerato senza sapere dove in un posto da incubo. È costretto ad allearsi con un altro detenuto per trovare la via d’uscita.

  • GENERE: Azione, Thriller
  • ANNO: 2013
  • REGIA:Mikael Håfström
  • SCENEGGIATURA: Miles Chapman, Jason Keller
  • ATTORI: Arnold Schwarzenegger, Sylvester Stallone,James Caviezel, Vincent D’Onofrio, Sam Neill, Vinnie Jones, 50 Cent, Amy Ryan, Faran Tahir, Matt Gerald,Christian Stokes

Un film con Schwarzenegger e Stallone insieme è sicuramente un evento notevole, anche se ultimamente nemmeno tanto raro, quindi chi come me è appassionato fan dei loro film non può che vibrare di attesa per vedere le icone del cinema anni ’80 affrontarsi nelle stesso film.  Però a volte l’attesa è la parte migliore della situazione e in questo caso è proprio cosi. Quando si pensa a un film del genere, ci si augura che ci sia alle spalle una bella idea, qualcosa di cosi carino, particolare direi gustoso che porti lo spettatore non solo ad apprezzare i due monumenti nazionali ma a gustarsi la trama, invece qui la trama è secondaria ai protagonisti (un po come gli ultimi 10 anni delle cinematografia di De Niro) e quindi succede che ci si annoia, ma davvero tanto e non servono i due colossi a tenere sveglia l’attenzione.

2

La trama è banale ed estremamente lenta e piena di lacune, di una staticità assoluta persino negli inseguimenti fino a un finale che non ha assolutamente senso , proprio una “americanata” piatta e poco credibile, insomma andiamo a fare un confronto con un film come Predator, se lo strizziamo cosa abbiamo?

Un gruppo di soldati, in una giungla che si imbattono in un alieno, il soldato più carismatico si scontra con l’alieno brutto e cattivo e ne esce vincitore. Banale e già visto, ma anzi MA, ci sono tanti piccoli spunti narrativi, i personaggi sono caratterizzati da dio (quasi da fumetto) , armi ed esplosioni spettacolari, accenni (che poi verranno sviluppati dopo) sul fatto che l’alieno non è li per un caso ma con una missione ben precisa, insomma i dettagli che hanno reso Predator un cult movie.

3

Qui invece c’è il classico film d’azione piatto da morire, al posto dei protagonisti si poteva mettere chiunque e il risultato sarebbe stato lo stesso, salvo attirare meno gente al cinema.

Io non so perché da quando shawrzenegger è tornato al cinema, si butta in ruoli cosi, forse è per riscaldarsi in attesa di meglio o forse è perché non si vuole arrendere agli anni che passano e trovare nuovi ruoli (no niente commedie…) , quello che so è che mentre stallone ogni tanto ci regala qualche buon titolo (tanto per dirne uno, quel minestrone di muscoli che è I mercenari), shwarzy ancora non ha trovato qualcosa che lo rilanci in modo assoluto, io ci spero ancora però.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...