The Butterfly Room – la stanza delle farfalle (2013)

1

 

Ann, una signora elegante e solitaria, ossessionata dalla sua collezione di farfalle, stringe un’insolita amicizia con Alice, una bambina di una bellezza inquietante. Con la sua ammaliante innocenza, Alice instaura con Ann una distorta relazione madre-figlia. Attirata nel suo mondo malato, Ann presto scopre di non essere l’unica a ricevere attenzioni dalla bambina. Il trauma del confronto con le altre donne che la bambina frequenta risveglia in Ann un oscuro passato, dando il via ad una spirale di follia: una serie di omicidi brutali e bizzarri che Ann commetterà per preservare la sua apparente docilità e insospettabilità. L’unica ad accorgersi che c’è qualcosa che non va in Ann, è Julie, la figlia di nove anni della sua vicina di casa. Mossa da un’irresistibile curiosità, Julie si mette ad esplorare ogni angolo della casa di Ann, fino a scoprire un terrificante segreto, fra le pareti della stanza delle farfalle. Ma nessuno crede a ciò che ha visto, tranne Dorothy, l’inquieta figlia di Ann, che si rende conto con orrore che il destino della bambina è nelle sue mani. Per salvare sia Julie che se stessa, dovrà trovare il coraggio di affrontare un passato che l’ha tormentata per anni.

  • GENERE: Thriller
  • ANNO: 2012
  • REGIA: Jonathan Zarantonello
  • SCENEGGIATURA: Jonathan Zarantonello, Luigi Sardiello, Paolo Guerrieri
  • ATTORI: Barbara Steele, Ray Wise, Erica Leerhsen,Heather Langenkamp, Ellery Sprayberry , Julia Putnam

Da italiano io ho diversi preconcetti e riserve sui film italiani, per tanti motivi , quello principale nasce dal fatto che gli italiani dai loro connazionali hanno sempre preso fregature, a tutti i livelli e su tutti i campi. Quindi quando spunta un film italiano il primo pensiero è “ma è italiano?

Chissà che roba sarà”  poi se il genere è horror a quel punto viene da svenire, basta pensare all’ ultimo film di Argento e verrebbe voglia di farsi i gargarismi dentro un water per sentirsi meglio. Quindi quando ho deciso di vedere The Butterfly room ho pensato “oddio… è italiano” poi però considerando che c’era Barbara Steele e (se non la conoscete peste vi colga) e ne avevo sentito parlare un gran bene, ho affrontato “l’impresa” armato di viveri… e ho visto la luce !

3

Insomma siamo di fronte a un film davvero bello, non è un horror è un thriller  hitchcockiano dell’ultimo periodo (tipo Frenzy)  , con delle trovate visive  davvero belle.

Andiamo con ordine, il film parla dell’amore e ovviamente di morte.

L’amore è qualcosa di potente, può costruire una persona rendendola migliore ma spesso può distruggerla e per amore, non parliamo solo quello che nasce in una coppia, ma anche quello che c’è tra una madre e sua figlia. Il film parla proprio di questo, di un amore che esplode e che rimane latente per decenni fino a riaccendersi in modo ossessivo, questo porta una dark lady come Barbara Steele a cercare un surrogato a una figlia che ormai ha perso da tempo.

2

Non voglio assolutamente svelare la trama, il film va assolutamente visto,  è costruito bene e persino i flashback hanno una ricostruzione innovativa tale da renderlo molto dinamico la cosa interessante è il mix tra lo stile del classico stile thriller anni 70 con un dinamismo televisivo che destabilizza tutto, insomma è un film notevole e sapete come sia avaro nei complimenti soprattutto con le nuove produzioni.

Ma questo film va assolutamente visto è davvero un piacere vedere una realizzazione cosi e se non vi basta Barbara Steele o Ray Wise , be da bravi cinefili scoprirete tanti altri attori del nostro amato horror classico e che peste (una ricaduta) vi colga se non avrete una buona visione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...