La seconda signora Carroll (The Two Mrs Carrolls – 1947)

1

Un uomo della borghesia americana, poco dopo essersi innamorato di un’altra donna, rimane vedovo e procede a nuove nozze, dando una nuova madre alla figlia del primo matrimonio. La coppia è innamorata e specialmente lo è lei, orgogliosa di essersi aggiudicata un uomo affascinante che, tra l’altro, si è affermato negli ambienti culturali e giornalistici. Tuttavia, tramite alcuni eventi fortuiti, scopre che dietro all’inappuntabile vita del marito, sempre gentile premuroso, si nasconde un orribile segreto, accompagnato da un progetto su di lei. Egli, vistosi scoperto, fa di tutto per screditare la credibilità della moglie, facendola credere malata di nervi e tenendole lontani amici e conoscenti. Pure l’ignara e innocente figlia viene fatta partire in fretta e furia per il collegio, in modo che lui possa restare da solo nella grande casa con la terrorizzata e angosciata consorte.

  • GENERE: Drammatico
  • ANNO: 1947
  • REGIA: Peter Godfrey
  • ATTORI: Humphrey Bogart, Nigel Bruce, Barbara Stanwyck, Alexis Smith

Questo film mi ha lasciato perplesso (sentimento condiviso da tutti gli spettatori direi..) , pur avendo un finale davvero avvincente che ti appaga della visione del film, arrivare a quel finale non è cosi facile. Infatti la trama è volutamente confusa e alla fine molto prevedibile, la figura della figlia è disarmonica con la trama e non si riesce a capire bene quale sia il senso della sua presenza, io personalmente ho creduto che potesse avere ereditato qualcosa dal padre, visto come si comportava.

2

Ma aldilà di questo dettaglio, dopo circa mezz’ora si capisce dove Bogart vuole andare a parare, si intuisce che sta per ripetersi quello che era già successo, ammirevole la ricostruzione fatta dalla Stanwyck a metà strada tra il giallo e il paranoico, molto moderna come idea e vagamente hitchcockiana. Però tolte queste particolarità il film non ha mordente e facilmente si tende a distarsi, occasione decisamente mancata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...