Mario Bava: La maschera del Demonio (1960)

1

Diretti a Mosca per prender parte ad un congresso scientifico – siamo nell’anno 1830 – il dottor Chomas ed il suo assistente Gorobec si vedono costretti ad attraversare un orrido bosco, per guadagnar tempo. In una cappella diroccata, Chomas scopre un sarcofago entro cui giace, mummificato, il corpo di una strega giustiziata un secolo prima. Per proteggersi da un grosso pipistrello che lo ha assalito improvvisamente, Chomas infrange il cristallo del sarcofago: alcune gocce del suo sangue cadono sul corpo racchiuso, e la strega rivive. Essa, avida di vendetta, si dirige verso il vicino castello dove insieme con il padre, abita Katia, una sua pronipote

  • REGIA: Mario Bava
  • SCENEGGIATURA: Mario Bava, Ennio De Concini,Marcello Coscia, Mario Serandrei
  • ATTORI: Tino Bianchi, Clara Bindi, Andrea Checchi,Arturo Dominici, Ivo Garrani, Enrico Olivieri, Mario Passante, Antonio Pierfederici, John Richardson,Barbara Steele

La maschera del demonio è un horror gotico, come se ne vedono pochi, pur ricordando in diversi punti il Dracula di Browning , ha sicuramente degli spunti interessanti e come sempre la parte del leone la fanno gli effetti speciali, belli e geniali grazie sempre al quel genio dimentico di Bava, anche qui come nei “vampiri” viene di nuovo usato il trucco della luce bicolore per creare gli effetti visivi. Tra l’altro il soggetto di questo trucco è la protagonista, la bellissima (tutt’ora) Barbara Steel icona dell’horror anni 60, che qui si sdoppia nel ruolo di vittima e di strega.

2

Il film ha diversi punti in suo favore, come dicevo soprattutto gli effetti speciali, perde un po’ di novità e coesione nella trama, ma in generale è un film decisamente sopra la media del periodo e del genere. Perché guardarlo? Oltre per la passione personale verso Mario Bava o verso il cinema horror, direi che questo film dimostra che con pochi mezzi e molto cervello è possibile creare delle opere di notevole bravura e che tutt’ora riescono a inchiodare lo spettatore alla sedia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...