Lucy (2014)

1

Un thriller d’azione che racconta la storia di una donna casualmente coinvolta in loschi affari ma comunque in grado di prendersi la rivincita sui propri ricattatori, trasformandosi in una spietata guerriera capace di superare ogni logica umana.

  • REGIA: Luc Besson
  • SCENEGGIATURA: Luc Besson
  • ATTORI: Scarlett Johansson, Morgan Freeman, Choi Min-sik, Amr Waked, Mason Lee

Il mondo del cinema è quanto meno vario e questo è noto, sopratutto per chi come me, segue questa passione (con umiltà) da diversi decenni, la carriera del signor Besson è costellata di grandi successi , ha creato vere e proprie icone cinematografiche e ha letteralmente portato alla ribalta degli attori che oggi sono dei miti nella cinematografia, poi improvvisamente ha deciso di dedicarsi ad altro. Cambiando genere provando nuove strade e deludendo i suoi vecchi fan, che da lui si aspettava dei film d’azione francesi, ovvero non delle brutte copie o adattamenti del genere action americano, ma un nuovo modo di raccontare le storie con quei dettagli tipicamente europei e squisitamente francesi. Ricordiamo tutti Leon o Nikita che ci hanno fatto vedere come il concetto di eroe e antieroe e di lieto fine possa essere radicalmente diverso da come l’abbiamo sempre visto al cinema, vorremmo dimenticare la saga di Arthur ma al momento ci viene ancora difficile e speriamo vivamente che possa accadere con altri film come questo Lucy.

2

Di per se il film andrebbe visto perché è presente la bellissima Scarlett Johansson ma sarebbe riduttivo, dato che nei film di Besson la presenza femminile è sempre gradevole, il film potrebbe essere visto perché c’è quel pezzo di attore fantascientifico di Morgan Freeman ma ancora non basta. Allora per me il film andrebbe visto perché riporta squisitamente in campo un tema tanto caro al cinema anni 70, ovvero la mutazione e il diventare tutt’uno con l’universo. E di fatto questo ci racconta il film, per certi versi parallelo a Transcendence , riporta il concetto di Io e di tutto in un unico essere. Quindi ci troviamo di fronte a quella fantascienza particolare, tanto amata da Besson (Il quinto elemento) e con dei personaggi di contorno che sembrano usciti dai suoi classici (il poliziotto francese interpretato dal bravo Amr Waked) e di cattivi cosi spietati che sembrano usciti da un fumetto.

Insomma un film esplosivo e pieno di vitalità che realmente cattura lo spettatore, uno dei migliori di questo 2014, da vedere.

Annunci

2 thoughts on “Lucy (2014)

    • Il cinema tutt’ora mi stupisce, dietro la piatta quotidianità, spunta ogni tanto un lampo di luce che rinnova la passione. E di passione in questo “Lucy” c’è ne è in abbondanza, già la sequenza iniziale del ghepardo preannuncia che lo spettatore resterà più che appagato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...