London Zombies (Cockney Vs Zombie – 2012)

1

Regia: Matthias Hoene
Attori: Rasmus Hardiker, Harry Treadaway, Alan Ford, Honor Blackman, Richard Briers, Michelle Ryan, Georgia King, Lee Asquith-Coe.

Proprio quando i fratelli Terry e Andy Macguire decidono di rapinare una banca,i lavoratori di un cantiere di Dockland scoprono una segreta sepoltura risalente al 1666 e la città di Londra è invasa da un\’orda di zombie. Per fermare la loro avanzata, Terry e Andy uniscono le loro forze con  quelle degli abitanti della zona est della città e con un gruppo di coraggiosi e sboccati pensionati.

Ci fu un periodo in cui i vampiri andavano di moda e si parlava di vampiri, si facevano film e telefilm con i vampiri e cosi via, poi finalmente la moda è passata.Fortunatamente per noi amanti dell’horror e che finalmente siamo tornati a essere quella piccola nicchia di appassionati dei succhiasangue. Anche perché il problema principale delle mode è quello di appiattire il genere, quindi per rendere la pietanza commestibile a tutti, necessariamente bisognava arrotondare gli angoli e rendere il tutto meno cruente di quello che era, potete immaginare i risultati (qualcuno ha detto Twilight?) Ora questa premessa è per dire che la moda attuale è quella degli zombie, infatti da qualche anno i non-morti sono tornati di moda ma ripuliti dai significati politici di Romero e divenuti solo carne putrescente che cerca di sbranare chiunque, sono diventati veloci, intelligenti e cosi via, tanto da creare quel fenomeno mediatico di The Walking Dead.

2

Tutto questo per dire che questo London Zombies appartiene a questa moda in salsa inglese, ovviamente l’apripista inglese è stato il film “L’alba dei morti dementi” ma se allora con quattro effetti speciali e un po di sana comicità venne tirato fuori un film carino, con il nostro London Zombies non è altrettanto, insomma il film non decolla e si adagia sugli stereotipi. Come dicevo prima la qualità quando un fenomeno diventa di massa si tende a perdere, e quindi nascono innumerevoli prodotti di bassissimo livello.

Quindi se vi siete stancati dei pistolotti filosofici di TWD ma non ne potete più di vedere i classici e rimpiangere i bei tempi andati, questo filmetto potrebbe essere un leggero (ma davvero leggero) diversivo in attesa di tempi migliori.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...