Mortdecai (2015)

1

Gestire un branco di russi inferociti, i servizi segreti inglesi, una moglie dalle gambe chilometriche ed un terrorista internazionale non sarà cosa facile. Ma Charlie Mortdecai ci riuscirà. In giro per il mondo, armato solo del suo fascino e della sua bellezza, Charlie intraprenderà una corsa contro il tempo per riuscire a recuperare un dipinto rubato, che si dice contenga il codice per accedere ad un conto bancario in cui era stato depositato l’oro dei Nazisti. Diretto da David Koepp, Mortdecai vede protagonista Johnny Depp nel ruolo brillante e carismatico di un ricco mercante d’arte, il Signor Charlie Mortdecai. Innamorato della sua incantevole moglie, interpretata da Gwyneth Paltrow, ma anche del lusso più sfrenato, del brandy e dei suoi baffi, Charlie Mortdecai non si fermerà davanti a nulla pur di ottenere quello che vuole.

  • REGIA: David Koepp
  • SCENEGGIATURA: Eric Aronson
  • ATTORI: Johnny Depp, Ewan McGregor, Gwyneth Paltrow, Olivia Munn, Paul Bettany, Jeff Goldblum,Oliver Platt, Michael Byrne

Da portatore di baffi questo film mi ha subito incuriosito, Johnny Deep ormai si dedica a personaggi eccentrici all’ limite del fumettistico. In questo caso non solo fa il nobile inglese versione,con atteggiamento alla James Bond in versione David Niven, ma ci aggiunge uno stravagante seppur bellissimo paio di baffi vecchio stile. Il film si regge più che altro sulle situazioni paradossali che sulla trama, notevoli i commenti dei personaggi di fronte ai baffi di Mortdecai , con un humour cosi nero e scorretto da ricordare le commedie kitsch degli anni 60 (stupenda la scena del formaggio).

2

Questo è proprio il punto di forza del film, riporta alla mente quelle commedie con Peter Sellers o i Monty Python che erano una goduria oltre che per l’anima anche per il cervello, consiglio una visione, il film riesce a trasmettere allegria con una serie di personaggi stereotipati che conquistano, c’è da chiedersi se vedremo un seguito dato che sia i personaggi sia le ambientazioni potrebbero dar luogo a innumerevoli storie (in altri tempi si sarebbe pensato a una serie di “lusso”). Voglio concludere con una considerazione, Deep è stato un sex symbol quando era giovane e tutt’ora è considerato tale, ma ha avuto l’intelligenza di cambiare del tutto genere dedicandosi sempre a personaggi assurdi e divertenti (oltre che buoni) , invece di continuare a puntare sul suo aspetto.

Pur restato orfano del matrimonio con Tim Burton , continua a proporsi in modo innovativo, la capacità di adattamento di un attore è quella qualità che l’ho rende di elevata caratura, buona visione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...