Last Vegas (2013)

1

Last Vegas vede protagonisti quattro amici, Billy (il premio Oscar Michael Douglas), Paddy (il premio Oscar Robert De Niro), Archie (il premio Oscar Morgan Freeman) e Sam (il premio Oscar Kevin Kline) che si conoscono da sempre; in occasione dell’addio al celibato di Billy, lo scapolo incallito del gruppo, decidono di partire per Las Vegas con il proposito di rivivere i loro giorni di gloria dimenticandosi della loro vera età. Billy finalmente si è deciso a sposare la sua compagna (ovviamente molto più giovane di lui). Ben presto però i quattro si renderanno conto che la Città del Peccato è molto cambiata da come la ricordavano; la loro amicizia sarà messa a dura prova. I Rat Pack possono aver calcato il palcoscenico del “Sands” e il Cirque du Soleil può adesso dominare la “Strip”, ma i nostri protagonisti la faranno ancora da padrone a Las Vegas.

  • REGIA: Jon Turteltaub
  • SCENEGGIATURA: Adam Brooks, Dan Fogelman
  • ATTORI: Robert De Niro, Morgan Freeman, Michael Douglas, Kevin Kline, Mary Steenburgen, Weronika Rosati, Jerry Ferrara, Romany Malco, Roger Bart

Ultimamente il cinema geriatrico ha un certo peso nelle produzioni, se una volta il massimo poteva essere “A spasso con Daisy” o “Cocoon” , oggi Stallone e Schwarzenegger hanno ridefinito il genere, con super nonni alla riscossa. Di solito sono filmetti quasi nostalgici alle volte però sorprendono perché ne escono opere divertente e ben fatte come “Uomini di parola“, piccolo gioiello di un paio d’anni fa. In questo caso abbiamo un risultato mediano, niente azione o violenza ma una classica commedia che di solito vedrebbe gente più giovane, il classico gruppo di amici che va al  matrimonio di un loro amico (Una notte da leoni?) ma i protagonisti navigano oltre i 70 e hanno i loro limiti.

K72A9812.CR2

E proprio su questo, un sapiente uso della sceneggiatura fa il suo punto di forza, con dialoghi fulminanti e divertenti e un cast di tutto rispetto, Michael Douglas nel ruolo dello sposo, e gli amici De Niro (che per una volta non strasborda e si limita a fare il suo personaggio) Freeman (vero prezzemolo del cinema americano) e Kline (che tutto sommato è il più giovane). Ne esce una commedia molto molto classica per le situazioni ma tenuta in piedi proprio da questi dialoghi e considerazioni che alla fine lo rendono un film molto bello quasi al pari di Uomini di parola.

Insomma è un momento strano per il mondo occidentale, tra anziani che non vogliono invecchiare e giovani che non vogliono crescere sembra che milioni di anni di evoluzione si debbano in qualche modo ingannare e cercare di fermare il tempo a tutti i costi e il cinema racconta tutto questo, buona visione.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...