Insidious 3 (2015)

1

La saga che ha terrorizzato milioni di spettatori continua con un altro inquietante capitolo. Esordio alla regia per lo sceneggiatore e produttore della saga di Saw, questo terzo episodio di Insidious esplora nuovamente “l’altrove”, tornando indietro nel tempo e raccontando stavolta la terrificante storia di una teenager e della sua famiglia. Colpi di scena e fiato sospeso fino all’ultimo secondo.

Dopo l’interessante Insidious e il soporifero Insidious 2 arriva il terzo capitolo che cronologicamente precede quello narrato in precedenza e ci risiamo con i soliti problemi,  la sostanziale differenza tra il primo e il secondo capitolo era il modo di narrare la storia, nel primo capitolo era veloce e lineare non c’era bisogno di scene in penombra e fantasmi che facevano “buu!” dal buio, tutto era giocato su una certa onesta visiva e anche narrativa.

Poi con il secondo capitolo improvvisamente ci siamo spostati su situazioni più da horror asiatico con effetti fumo e scopiazzamenti stile Poltergeist , si era perso qualcosa, ma lo spettatore amante dell’horror che sperava di ritrovare una serie degna di tal nome, resisteva e sperava sopratutto alla luce del finale. E infatti proprio il finale del secondo capitolo si prospettava qualcosa di buono,e quindi questo terzo capitolo era carico di aspettative, in un certo senso doveva essere la rivincita di un secondo capitolo fin troppo sotto tono.

2

Ma lasciate ogni speranza, la narrazione ci riporta indietro (sicuro che ci sarà un quarto capitolo…) , purtroppo anche questa volta siamo al buio, tutto il film viene girato in stile asiatico con un piccolo riferimento (voluto o meno…) a Shining di Kubrick, e se nei primi due capitoli ci avevano proposto dei fantasmi tradizionali, barocchi e vecchio stile, insomma belli a vedersi e che riportavano alla mente la produzione classica della Hammer, qui e c’è il solito fantasma pseudo asiatico che non suscita spavento ma un profondo fastidio.

Insomma si poteva sperare in qualcosa di più coerente al primo capitolo ma invece ci si ritrova ad avere un quadro piu ampio di tutta la storia dei viventi dimenticando che l’effetto telenovela non è sempre gradito da chi ama l’horror,se consigliavo freddamente il secondo capitolo, sconsiglio il terzo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...