Wolf children (2013)

1

Dal momento in cui si genitori si conoscono fino alla maturità, Yuki con la sua voce fuoricampo accompagna il racconto di come sua madre si sia innamorata di un uomo lupo (l’ultimo rimasto) e abbia così partorito lei e suo fratello Ame, bambini lupo capaci di trasformarsi (prima involontariamente, successivamente a comando) da lupi in umani e viceversa. Attraverso una vita prima in città e poi in campagna, prima isolata e poi necessariamente in mezzo agli altri bambini Yuki e Ame sviluppano personalità diverse e modi diversi di venire a patti con la propria doppia natura sotto lo sguardo della madre.

Regia: Mamoru Hosoda

Ne ho letto un gran bene, tematiche importanti come la famiglia affrontate in modo più leggero ma non sottovalutate, disegni in stile Miyazaki, insomma tutto sembrava far presagire una bella esperienza, visiva, favolistica e morale… e invece è lento. Lento lento lento ecco come si potrebbe definire questo film a cartoni animati, questa storia di un amore che viene spezzato e rinasce nei figli, questo ritrovare le diversità e le similitudini nei figli del proprio amore perduto, tutto ok, ma la narrazione distrugge lo spettatore che si ritrova a guardare l’orologio.

2

Tutto molto giapponese, un Giappone classico fatto di una mentalità vecchio stile , solo che il film si sofferma troppo su alcuni aspetti facendo perdere interesse allo spettatore che si distrae e ovviamente questo rovina il finale e il senso stesso dell’opera, se la sceneggiatura fosse stata sintetizzata meglio, sarebbe memorabile, ma cosi è solo un discreto film di animazione matura.

Annunci

2 thoughts on “Wolf children (2013)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...