Inside Out (2015)

1

Protagonista di Inside Out è la giovane Riley che, costretta a trasferirsi con la famiglia in una nuova città, deve fare i conti anche con le emozioni che convivono nel centro di controllo della sua mente e guidano la sua quotidianità, e che non sono d’accordo su come affrontare la vita in una nuova città, in una nuova casa e in una nuova scuola. Gioia è il motore del gruppo e mantiene tutti attivi e felici; cerca sempre di vedere il lato positivo delle cose. Paura è una sorta d’impiegato perennemente stressato: ha sempre paura di perdere il suo lavoro ma, poiché lui è il suo lavoro, questo non accadrà mai. Rabbia è arrabbiato: sa che i membri del gruppo hanno buone intenzioni e fanno del loro meglio ma, a differenza sua, non sanno come funzionano le cose. Quando è troppo esasperato, la sua testa prende fuoco. Disgusto è molto protettiva nei confronti di Riley; ha delle aspettative alte verso il prossimo ed è poco paziente. Tristezza è divertente, anche nel suo essere triste: è intelligente e sempre previdente ma rappresenta una vera e propria sfida per Gioia.

  • REGIA: Pete Docter
  • ATTORI: Mindy Kaling, Amy Poehler, Bill Hader, Phyllis Smith, Lewis Black

Questo film non mi ha convinto del tutto, pur avendo una realizzazione ottima e personaggi accattivanti non trasmette quel feeling e quella simpatica che poi rendono un film qualcosa che si unisce con quello che siamo e lo rende caro o quanto meno ci rimane in mente per molto tempo. Inside out non ha nulla di tutto questo purtroppo, qualche scenetta divertente che presto si dimentica e che non riesce realmente a reggere un film, quindi tutto da buttar via?

2

No, questo film ha un grande pregio riesce in maniera molto semplice e diretta a tradurre tutte le emozioni e i processi cognitivi che di solito verrebbero espressi in modo più complicato da esperti o da testi specifici. In parole povere chi ha ideato tutti i personaggi del film e il mondo in cui vivono è riuscito a tradurre in immagini di facile comprensione i vari equilibri psicologici e gli scompensi che possono crearsi quando qualcuno di quelli predomina sugli altri.

Un prodotto con poco feeling e poca appetibilità ma con una lavorazione alle spalle decisamente interessante,approfondita e complessa, infatti grazie a questo (almeno spero) ha ricevuto il premio Oscar, insomma merita di essere visto e molto attentamente.

Advertisements

One thought on “Inside Out (2015)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...